Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libri’

italiani scarsi lettori

Con l’approssimarsi dell’autunno, è venuto il momento di riaprire il nostro Club dei Lettori Vaganti (CdLV). “Nostro” perché ovviamente non appartiene solo a me, ma a chiunque decida di parteciparvi.

Per chi si fosse messo in ascolto solo ora, ricordo come funziona il CdLV.

1)    Il Club ha lo scopo di unire lettori che si trovino ovunque nel mondo per poter discutere di libri.

2)    Non è necessario iscriversi ufficialmente, non vi sono quote associative di alcun genere e si può andare e venire come si vuole, in qualsiasi momento.

3)    Questo il meccanismo: ogni tanto pubblico un post su questo blog in cui chiedo ai miei lettori se hanno voglia di leggere insieme a me un libro a distanza.

4)    Il libro può essere proposto da me o da chiunque abbia voglia di indicare un titolo. Per fare una proposta, basta lasciare un commento al post di cui al punto 3). Per partecipare semplicemente alla lettura comunitaria, anche se non avete nulla da proporre, vi chiedo gentilmente di lasciare un commentino (tipo: “Io ci sto!”).

5)    Si possono proporre libri di qualunque genere, ma il CdLV deve essere d’accordo sul titolo da scegliere per la lettura comune.

6)    Una volta scelto insieme il libro, ciascuno lo legge con calma a casa sua. Di solito lasciamo alcune settimane di tempo per completare la lettura.

7)    Dopo un po’ di tempo, pubblico un altro post in cui do inizio alla discussione sul libro e cui poi ognuno può dire la sua con la massima libertà.

8)    Non è necessario avere letto tutto il libro per partecipare alla discussione. Si può anche contribuire con un “Ho letto tre pagine di questo volume, poi sono corso in bagno a vomitare e mi sono rifiutato di finirlo.”.

9)    Va da sè che la discussione deve essere civile e rispettosa delle opinioni di tutti. Finora questo non è stato un problema, ma avverto che tutti i commenti idioti, cafoni o volutamente fuori luogo non saranno tollerati in alcun modo.

10) Lo scopo di questo Club è Divertirsi, quindi non si tratta di fare critica letteraria di chissà quale livello, fare citazioni dotte, paragoni con autori passati di gran portata o cose simili. Non ci vogliono titoli di studio di alcun genere, sebbene essi non costituiscano un impedimento. Ognuno può esprimere la propria opinione sul libro letto come più gli aggrada: può decidere di scrivere un’analisi articolatissima che manco Claudio Magris oppure dire semplicemente “Bello.”. 

E ora propongo di scegliere il prossimo titolo per la lettura comune.

La nostra assidua lettrice Elena in agosto aveva proposto (and I quote):

“Ho due libri vicino al letto che aspettano di essere letti:
– Beautiful Ruins di Jess Walter (n. 1 New York Times bestseller)
– Il corpo umano, romanzo di Paolo Giordano (vagamente basato sulle storie dei soldati italiani in Afghanistan).

Oppure ho appena finito di leggere
– Bring up the Bodies, di Hilary Mantel, vincitore di Man Brooker Prize 2012 e Costa Book of the year 2012, sulla storia romanzata di Anna Bolena e di Re Enrico VIII. Traduzione italiana: Anna Bolena, una questione di famiglia”

 

Attendo con gioia altri commenti. Partecipate numerosi: è divertente! Garantito.

Annunci

Read Full Post »