Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘review’

Immagine

Diciamolo: acquistare on line è una gran comodità. Piove, ci sono 3 gradi fuori e non hai voglia di muoverti da casa? Acquista on line! Sei il classico tipo che vuole vedere almeno 34 paia di scarpe prima di decidere quale eleggere a tua preferita, ma ti scoccia girare per negozi come un(a) pazzo/a? Acquista on line! È divertente, comodo e veloce. E se poi non ti piace quello che hai comprato, basta restituire: anche questo è semplice e veloce, perlomeno qua in Germania. C’è, secondo me, un’unica, tremenda scocciatura. Cioè? direte voi. Che rischi troppo facilmente di sbagliare la taglia? Noooo. Che regolarmente il capo che ti arriva è deludente rispetto a come te lo eri immaginato? Noneeeeeeeeeeee. La vera scocciatura, la vera grandissima rottura di scatole è la successiva BEWERTUNG! Eeeeehhhh? Che cos’è, il nome di una malattia rara? No, “Bewertung” semplicemente significa VALUTAZIONE. Insomma, la cara vecchia review che fa tanto trendy oggidì. Regolarmente dopo ogni acquisto on line, ti arriverà il fatidico messaggio nella casella di posta:  “Hai comprato un prodotto sul nostro sito? Bewertalo, per favore, cosí aiuterai gli altri clienti a decidere meglio. Sei soddisfatto dei nostri servizi? Bewertaci, di a tutto il mondo che cosa pensi di noi, fai sapere al pianeta intero come ti abbiamo servito. Oppure ancora: aiutaci a migliorare, dicci se e dove abbiamo sbagliato, giuro che faremo di tutto per essere più vicini ai tuoi gusti e alle tue esigenze!”. Io, lo confesso, da brava personcina col suo bel senso del dovere ipertrofico, rispondo quasi sempre all’invocazione. Clicco sul link, mi ritrovo sul sito e poi inizio o a scrivere liberamente quello che penso del prodotto (Scarpe eleganti e comode, anche se il colore è più chiaro di come si vede nella foto) o a riempire le caselline (da 1 a 10 quanto sei soddisfatto dei tempi di consegna, dove 10 è “non potevo chiedere di meglio” e 1 è “ciofeca senza appello”). E la seconda possibilità è davvero una seccatura senza limiti. Le domande paiono non finire mai. Da 1 a 10 quanto ci consiglieresti ai tuoi amici? Da 1 a 10 quanto stai riflettendo se passare ad un’altra ditta? Da 1 a 10 quanto è stato amichevole l’operatore che l’ha contattata? Da 1 a 10 quante volte hai sognato di noi la notte? E mi viene da dire: da 1 a 10 quanta voglia ho di mandarvi aff….? Ma allora, direte voi, perché non la smetti di autotorturarti e non lasci perdere queste Bewertungen? Sì, ma poi penso che a ma fa piacere, quando acquisto on line, trovare le valutazioni degli altri clienti. Se 8 su 10 dicono che il maglione si restringe dopo il primo lavaggio, io mica lo compro. Se vedo che 34 persone ne parlano come del capo perfetto, sarà più facile per me cliccare su “Metti nel carrello”. E se dico la mia sull’esperienza avuta col servizio clienti della ditta XY, forse ci sono speranze che gli operatori del call center diventino più simpatici (poveri loro, in realtà un po’ li capisco quando sono stronzetti o svogliati). Il punto è che bewertare è diventata una moda un po’ troppo invadente. Compri un paio di guanti e ti tocca bewertarli. Compri dei calzini scaldapiedi per la notte e ti tocca bewertarli. Compri una crema contorno occhi e ti tocca bewertarla. Ffffffff…. E poi non capita anche a voi di comporre il nome di un sito nella barra degli indirizzi e poi di trovarvi la pop-up window davanti che dice: “Prenditi 5 minuti per bewertare il nostro sito!”. O di essere nello studio di un medico e vedere sul tavolino in sala d’attesa le cartoline “Bewerta il nostro studio medico, dicci che cosa pensi di noi!”. E al supermercato? E dal benzinaio? E negli uffici pubblici? O in Italia forse questa moda non è ancora arrivata a livelli così malati? Mah, esprimo perplessità. E fate attenzione se finite a letto con uno sconosciuto dopo una notte brava in discoteca. No, non intendo QUEL tipo di attenzione. Dico preparatevi perché dopo i bagordi, il vostro nuovo compagno di letto potrebbe tirare fuori anche lui/lei una cartolina da compilare con su scritto: “Come sono andato da 1 a 10? Bewertami, aiutami a migliorare le mie prestazioni!”.

Read Full Post »